Flusso di coscienze

Friday, March 28, 2008

la messa è finita


Martilotta era morto ucciso dalla sua cultura borghese e dai suoi profeti.


Stamattina bussavano alla porta, non avevo risposto.

era il mio amico pescatore con la sua anima da passeggio,
era il sole che andava a nascondersi dietro l'ultima linea del mare,
era una serie di immagini libresche collezionate a casaccio,
era la casa di nonna trasportata nel sogno,
era Faber tradito dall'ernia dell'anima e dall'ultima sigaretta,
erano le ali della mia fanciullezza che volavano via,
era Claudina cresciuta in fretta in un'estate di malumore,
era il mio amico dottore che veniva a fabbricare aquiloni,
era un industriale di arance con i suoi mazzi di carte,
era un marinaio senza divisa perduto nel mare dei suoi pesci,
era una donna bambina rapita dai grandi e liberata dai bimbi.

Martilotta era morto ucciso da un indigestione di rose e da un forte mal di testa.
Non piangeva spine però.


Wednesday, May 23, 2007

l'alba a vaiano

E' strano svegliarsi grazie ad uno sconosciuto.
Di lì a poco trovarsi dal moto all'immoto in una terra sconosciuta, con le prime luci dell'alba.Freddo, soprattutto freddo.
Una seria di scorci surreali, galoppanti, il barista che apre alle 6,30...l'amico che dorme incurante del dove del come del quando.
i primi visi nuovi, freschi
i nostri visi vecchi smunti, polverosi, occhi stanchi, brama di un giaciglio riparatop dal vento
la segretaria mora con gli occhiali e la fede forte al dito.
giovane tua madre
ah solo 3...
anch'io, da gennajo.
Non le risposi nulla, volevo dire mi dispiace con la faccia sincera, empatica...non mi uscì alcun suono.
La faccia sincera, empatica quella si

Saturday, April 07, 2007

eccoci qua

maratea 7 Aprile 2007

"Un neonato malato che trema su una tomba in un cimitero l'inverno".

Non è mia.
L'ho trovata e non ricordo più neanche dove.
E' una fotografia, niente di più. L'ho trovata carica di forza e bellezza decadente così l'ho postata, ci stava tutta.

Tuesday, August 15, 2006

.

la sessualità pura, impersonale, dell'orgia, della pornografia, della prostituzione, della promiscuità.
la sessualità personale in cui si entra in un rapporto con una persona concreta, conosciuta.
E poi le forme di erotismo ammirate dagli autori francesi in cui ciascuno ha tanti amanti: come fossero tutti amici, senza legami con nessuno, sempre senza impegno, gelosia, esclusività.
Leggero e pesante: sesso e amore.
La linea divisoria è profonda, abissale.

- un uomo e una donna a una festa -

Lei incontra un altro, le piace, è libero, sta per partire, le chiede se vuol andare con lui.
Faranno insieme un viaggio, si divertiranno, nessun legame.Poi ciascuno per la propria strada.
Ma l'uomo che alla festa aveva accompagnato la donna, quando capisce che la sua compagna
può andarsene con l'altro prova un dolore isopportabile. Perchè scopre d'amarla.
Lei è sul versante del sesso, lui su quello dell'amore. Quello che per lei è gioco, per lui è tragedia.


Il sesso è leggero non lega, non fa soffrire, se non va bene con questo andrà bene con l'altro.
Invece l'amore è pesante dona estasi e felicità, ma basta nulla, una frase sbagliata, per lasciare una ferita straziante.

Quel "nulla" quel piacere leggero lacera, distrugge l'altro.
Non si tratta l'amore con leggerezza non si distrugge l'amore con la leggerezza.

Monday, May 22, 2006

ATTENZIONE

Non ho mai scritto niente di più serio (mi sembra) su questo blog.

Siamo bestie politiche, e comunque la politica a prescindere va dappertutto o meglio dovrebbe. In sostanza qui arriva.


Mi spiego: col referendum del prossimo giugno ci sarà un tentativo di colpo di Stato del signor silvio Rotto in Culo berlusconi(complici fini e bossi, che ve lo dico a fare ).

Se già sapete tutto informate, amici miei.
Non voglio annoiarvi con un' analisi mia della faccenda nè mi sento all'altezza della materia serissima...anche se il signor Rotto..non ha il mio rispetto verso la CARTA.

Io vi do un link così se vi va ( e dovrebbe andarvi) vi fate un'idea vostra.


http://bellaciao.org/it/article.php3?id_article=13547

Con stima vi saluto.




*ora il sito datovi sarà pure schierato ma a me piace, quindi ve l'ho dato.Tuttavia non vi diranno cose molto diverse i costituzionalisti seri.Amen.

Sunday, February 12, 2006

la libertà non è star sopra un albero.



L'aria era umida, la pioggia aveva bagnato ogni cosa e di tanto in tanto tornava a cadere.

Quella sera per ovvie ragioni non si concedevano l'abituale passeggiata su boulevard port royal.
Era silenzio tra loro, ma la cosa non doveva durare ancora molto.

Come uscire dal crescente imbarazzo che quella situazione creava senza scadere nel banale - si domandava lui - bisogna pesare le parole e trovare una frase d'effetto.

Lei vedeva pensieri nei suoi occhi e incuriosita era pronta ad ascoltare.

Alché si udirono passi nel corridoio, lei si voltò d'istinto per un attimo.

L'attimo in cui lei distolse lo sguardo dall'uomo, questi lo decise come ottimo. Ormai la frase ce l'aveva.

- Amore, tu mi hai tagliato le ali.

Sorrise beffardo gustando la sorpresa suscitata in lei con fare sornione.

Lei riportò lentamente i suoi occhi su quelli di lui.

La donna non era stata travolta dall'onda...vi vedeva, piuttosto e chiaramente la possibilità di cavalcarla anziché esserne travolta.

Attese qualche istante per caricare il momento della risposta che rapida aveva partorito con amore, caricò su di se l'espressione che meglio poteva accompagnare quanto stava per rigettare con slancio sull'uomo.

Quando un bambino gioca con un cane spesso non sa che l'animale può reagire manifestando il suo disappunto.Tuttavia egli è divertito dal suo gioco e neanche se lo sogna che tale gioco può disturbare la bestia.
Adesso immaginate il viso di questo bimbo compiaciuto del suo giocare che rapido s'imbroncia perchè si accorge che il cane sta per morderlo.


C'è la consapevolezza che presto bisogna difendersi...e la cosa non è semplice poichè lo slancio iniziale non prevedeva scudo nè ulteriore incalzare.Era solo giuoco.

Svaniva così dal suo viso l'aria serafica che aveva nel suo gongolarsi.

Era pronto ad incassare?

- Io ti ho dato le ali.Ribattè lei.

Ma è vero questo si domandò sgomento lui, non può essere.Ma no, non è così: è talmente evidente, come può non vederlo.

Per contro non v'era in lei titubanza, dubbio o incertezza.
Pochissimo si trattenne per gloriarsi del momento, prima di continuare con elaborate argomentazioni.

Ma lui non era pronto a tutto questo e ora l'incalzare di quelle parole di donna arrivavano nella sua testa come uno tsunami. Come sfuggire quell'onda insensata e tanto anomala?

Era semplice, lo capì subito.

Si alzò sottraendole l'interlocutore, si diresse verso la finestra con decisione e apertala volò via.
Lontano.



*P.s.: Ogni riferimento a persone o fatti realmente accaduti è puramente casuale, non cercate un senso in questo racconto perchè evidentemente non c'è. :P

Monday, January 16, 2006

il ciclo economico

Buongiorno.

Non mi dilungherò sulle cose che passo.
Appunto altro: LA VITA E' UN CICLO ECONOMICO.

Superato il periodo in cui si è "incubati", comincia l'addestramento.
Non tutti reagiscono allo stesso modo a questa pratica: qui comincia la discriminazione in base alla reazione all'addestramento. Ci sono gli abili e i non abili.

In tutti i casi si è già parte del ciclo: andando a incidere sulle uscite del ciclo che ci ha partorito.
(sulle relazioni tra i due cicli diremo o direte un'altra volta).

Si è condannati a "produrre" (produrre cosa?) e a spendere.

In cosa si trova la realizzazione personale?
Nella quantità prodotta?

O forse nella fase non produttiva del ciclo (essa è assai breve se si sottrae il tempo passato a dormire).
[ si tratta del ciclo vitale-biologico che coincide con un ciclo economico ]


Salvo casi eccezionali, suppongo sia la seconda ipotesi la più veritiera.

E a questo punto quand'è che si pensa?Dico io ci vorrà del tempo per pensare...no?
Sto cadendo vittima di me stesso...

..quindi è meglio aprire un

sondaggio: CHI VINCERA' I MONDIALI DI GERMANIA???

sondaggio b) : moviola in campo, si o no?